AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Arcole DOC

Vino (Bianchi; Rossi; Spumanti)
Veneto

Zona di produzione: diversi comuni in provincia di Verona, fra cui Arcole, e in provincia di Vicenza: Lonigo, Sarego, Monte, Orgiano e Sossano.

Vitigni: Bianco: uve Garganega per almeno il 50% e Pinot Bianco e/o Pinot Grigio e/o Chardonnay fino a un massimo del 50%; i monovitigni bianchi Garganega, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Chardonnay si ottengono dalle omonime uve per almeno l'85%; il Rosso e il Novello si ottengono da uve Merlot per almeno il 50% e da Cabernet Franc e/o Cabernet Sauvignon e/o Carmenère fino a un massimo del 50%; i monovitigni rossi derivano da uve Cabernet (Franc e/o Sauvignon e/o Carmenère), Cabernet Sauvignon, Merlot

Gradazione alcolica minima: bianco 10,5 gradi, rosso 11 gradi, merlot 11,5 gradi

Caratteristiche organolettiche: Arcole Bianco Doc: colore giallo paglierino, a volte tendente al verdognolo; odore vinoso, con caratteristico profumo intenso e delicato; sapore asciutto, di medio corpo, armonico e leggermente amarognolo. Arcole Rosso: colore rosso rubino, odore vinoso, intenso e delicato; sapore asciutto, di medio corpo e armonico. Arcole Merlot Doc: colore rosso rubino se giovane, tendente al granato se invecchiato; odore vinoso, piuttosto intenso, gradevole, caratteristico; sapore asciutto, leggermente amarognolo.

Qualificazioni: nessuna

Tipologie: Bianco, Rosso, Chardonnay, Garganega, Pinot bianco, Pinot grigio, Cabernet, Cabernet Sauvignon e Merlot

Abbinamenti: Arcole Doc Bianco: con formaggi come il Piave fresco, prosciutto veneto, insalata con gamberi, risotto al nero di seppia e baccalà alla vicentina. Arcole Doc Rosso e Merlot: prosciutto veneto, soppressa, Asiago, Piave, risotto con le quaglie, piccione allo spiedo

Riferimenti normativi: La Doc Arcole è stata riconosciuta con DM del 04.09.2000, pubblicato sulla GU 214 del 04.09.2000