AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Caciocavallo Silano DOP

Formaggi (Vaccini)
regioni varie

Descrizione: Il caciocavallo silano è un formaggio semiduro a pasta filata, prodotto con latte vaccino dalla forma ovale o tronco-conica. La denominazione silano deriva dalle origini antiche del prodotto legate all’altopiano della Sila. Il caciocavallo si presenta con crosta sottile, liscia, di marcato colore giallo paglierino e pasta omogenea, compatta, con lievissima occhiatura di colore bianco o giallo paglierino più intenso verso l’esterno e meno all’interno; ha un sapore delicato che diventa piccante nel corso della stagionatura. La percentuale di grasso sulla sostanza secca non può essere inferiore al 38%.

Metodologia di lavorazione: Prodotto da latte vaccino, il caciocavallo silano segue alcune fasi importanti per la qualità del prodotto.
Coagulazione - E' la fase di coagulazione del latte alla temperatura di 36-38 °C mediante l'utilizzo di caglio in pasta di vitello. Raggiunta la consistenza voluta si procede alla fase della rottura della cagliata con grumi di dimensioni simili alla nocciola.
Maturazione - La cagliata matura sotto siero per un periodo che va dalla 4 alle 10 ore, variabili a seconda dell'acidità del latte, della temperatura e della quantità di formaggio prodotta. La maturazione e completata quando la pasta può essere filata.
Filatura e preparazione della forma. Si prepara un cordone che viene plasmato e modellato energicamente a mano fino ad ottenere una parte interna senza vuoti e una esterna liscia. Ogni pezzo di pasta viene chiuso all'apice immergendolo in acqua bollente.
Salatura - Dopo il raffreddamento in acqua fredda le forme vengono salate mediante immersione in salamoia. Per un periodo non inferiore alle 6 ore.
Stagionatura - Le forme vengono legate a cappio e sospese con delle pertiche per l'areazione. La fase dura da un minimo di 15 giorni a qualche mese.

fonte: DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE DEL FORMAGGIO "CACIOCAVALLO SILANO"