AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Arancia di Sorrento

Frutta (Frutta fresca)
Campania

Nome geografico abbinato:

Sinonimi e/o termini dialettali: biondo sorrentino o biondo equense

Regione: Campania

Provincia/e: Napoli

Territorio interessato alla produzione: Penisola Sorrentina

Descrizione sintetica prodotto: E’ un’ arancia dalla buccia abbastanza spessa (flavedo e albedo), con un numero abbastanza elevato di semi. Nonostante queste caratteristiche era apprezzata sul mercato per l’abbondanza del succo e il calibro elevato.

Produzione in atto: a rischio

Descrizione delle metodiche di lavorazione, condizionamento, stagionatura: Viene coltivato, come per il limone di Sorrento, sotto i famosi pergolati: delle impalcature di legno, solitamente castagno, che proviene dalle zone limitrofe, di notevole altezza (anche 6 –7 metri), sopra i quali vengono sistemate delle pagliarelle per la copertura. Come per il limone, essendo infatti ai limiti estremi di latitudine , per la coltivazione degli agrumi, ha bisogno di protezione da vento, freddo etc. La copertura ritarda la maturazione dei frutti, conferendo una tipicità “temporale” al prodotto che in tal modo viene infatti venduto in epoca successiva a quella delle altre arance italiane, consentendo quindi maggiori margini di guadagno.

Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione: Impalcature di legno (castagno) pagliarelle, (stuoie di paglia deposte sulle impalcature di legno) e/o reti e frangivento di origine vegetale per proteggere la coltivazione dal vento e dal freddo.

Osservazioni sulla tradizionalità, la omogeneità della diffusione e la protrazione nel tempo delle regole produttive: La tradizionalità è data dall’uso delle impalcature e delle pagliarelle, come sopra descritto, la memoria storica della coltivazione risale a diversi secoli addietro: dal ‘600 in su.Esistono in bibliografia diversi cenni storici sull’esistenza di agrumi nella Penisola Sorrentino-Amalfitana



12. Costanza del metodo di produzione oltre 25 anni: SI

Fonte: Mappatura dei Prodotti Tipici e Tradizionali 2005 - Regione Campania, Settore Se.SIRCA.