AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Amarene appassite dei colli di S. Pietro

Frutta (Frutta secca)
Campania

Nome geografico abbinato: Colli di S. Pietro
Sinonimi e/o termini dialettali:

Regione: Campania

Provincia/e: Napoli

Territorio interessato alla produzione: Parte collinare della penisola sorrentina, in particolare dei colli di S.Pietro (Piano di Sorrento) Gragnano e Lettere

Descrizione sintetica prodotto: Amarene locali allevate come arbusti in terreni marginali, snocciolate ed appassite al sole con zucchero.

Produzione in atto: a rischio

Descrizione delle metodiche di lavorazione, condizionamento, stagionatura: Le amarene private del nocciolo vengono poste in recipienti con zucchero ed esposte al sole. Vengono rigirate più volte al giorno e quando sono appassite si conservano in barattolo. Possono essere usate in pasticceria e lo sciroppo zuccherino è ottimo per fare bevande fresche estive addizionate con succo di limone.

Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione: recipienti in ceramica o acciaio inox; teli di garza; mestoli, barattoli di vetro a chiusura ermetica

Osservazioni sulla tradizionalità,la omogeneità della diffusione e la protrazione nel tempo delle regole produttive: La particolare metodica di preparazione appare mutuata dalla preparazione della conserva di pomodoro, che veniva prodotta asciugando al sole il pomodoro triturato, su piatti larghi posti al sole, periodicamente rimescolata.

Costanza del metodo di produzione oltre 25 anni: Si

Aspetti relativi alla sicurezza alimentare del processo ed ai materiali di contatto: Gli aspetti a rischio per la sicurezza alimentare derivano dalla particolare procedura di appassimento al sole, che rende necessario, soprattutto, il controllo degli insetti.

Fonte: Mappatura dei Prodotti Tipici e Tradizionali 2005 - Regione Campania, Settore Se.SIRCA.