AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Lenticchia di Rascino

Verdure (Legumi freschi)
Lazio

Aree di rinvenimento del Prodotto: Fiamignano (RI)

Aree di rinvenimento produttori censiti: Fiamignano (RI)

Tipologia produzione: Attiva

Periodo di produzione: La semina viene praticata all'inizio della primavera, mentre la raccolta avviene nei primi 15 giorni di agosto.

Mercato di riferimento: Mercati locali; negozi dei prodotti tradizionali a Rieti, Roma ed Emilia Romagna.

Descrizione del prodotto: La lenticchia di Rascino ha dimensioni piuttosto piccole, il colore non uniforme che va dal rossiccio, al marrone chiaro, al nero. Questa lenticchia viene coltivata sull'Altopiano di Rascino a circa 1.200 m s.l.m.; presenta un ottimo tenore in sostanza proteica. Il sapore gradevole e la caratteristica di conservare l'integrità del seme con la cottura, ne fanno un prodotto di nicchia particolarmente pregiato.

Elementi di tradizionalita' del processo produttivo: Ecotipo locale; seme riprodotto in azienda; semina manuale.

Materiali utilizzati nella tradizione locale: Aratro, rullo, trebbia, sacchi juta per la conservazione del seme.

Locali utilizzati nella tradizione locale: Magazzino per lo stoccaggio del seme.

Storia tradizionale del Prodotto: In passato la coltivazione della lenticchia di Rascino avveniva in quantità ridotte; infatti era destinata quasi esclusivamente al consumo familiare. Circa mezza "coppa" di semina ogni famiglia, pari a 10 kg circa, per soddisfare le esigenze familiari e le "obbligazioni", ossia per contraccambiare favori fatti da medici, sacerdoti, forestale etc.

Note: Sagra della Lenticchia di Rascino presso il comune di Fiamignano la 2° domenica di agosto. Oggi siamo alla 21° edizione.

Ottenuto anche con metodo Biologico: SI

Fonte: Regione Lazio - arsial.it. I prodotti tipici e tradizionali del Lazio - Progetto Agricoltura Qualità.



Preferiti in Lazio: