AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Aglio di Voghiera DOP

Verdure (Vegetali freschi)
Emilia Romagna

Tipo di prodotto e metodo di ottenimento:
La semina avviene dal 15 settembre al 15 novembre, mentre le giornate particolarmente soleggiate all'epoca della raccolta favoriscono il processo di essiccazione per ottenere la tipologia di aglio secco, destinata alla conservazione e al consumo durante tutto l'anno.
È possibile commercializzarlo nelle versioni fresco o verde, semisecco, secco. Quest'ultimo è il prodotto che presenta lo stelo e la tunica esterna del bulbo, nonché la tunica che avvolge ciascun bulbillo completamente secchi. Il bulbo, del calibro minimo di 30 millimetri (40 per la I categoria) appare esternamente di colore bianco, con bulbilli evidenti; lo stelo, di colore biancastro, appare di consistenza più fragile; le radici di colore avorio.

Zona geografica di produzione:
La denominazione di origine protetta identifica l'Aglio di Voghiera coltivato nei territori del Comune di Voghiera e delle frazioni confinanti appartenenti ai Comuni di Ferrara, Masi Torello, Portomaggiore, Argenta.

Fonte: Ermes Agricoltura - Regione Emilia Romagna