AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Brazedèl

Dolci e Gelati (Torte e Ciambelle)
Trentino

Descrizione del prodotto
Ciambellone dolce intrecciato, a forma di cerchio, dal colore marroncino ambrato e pasta giallo paglierino, del diametro da 25 a 40 cm e del peso variabile da 300 a 1000 gr.

 

Zona di produzione: Tutto il territorio provinciale

 

Cenni storici e curiosità
Come ricorda Aldo Bertoluzza nel suo libro "Pane vin", "Brazedel veniva chiamata nel dialetto trentino una grossa ciambella di pane che le donne, tornando dal mercato, portavano con disinvoltura infilandola nel braccio".
Questo dolce è tuttora utilizzato come segno di augurio e prosperità in occasioni particolari (battesimi, nozze, ecc.) come, ad esempio, nel Primiero, dove vige l’usanza, da parte del padrino del battesimo, di regalarlo, a Capodanno, al figlioccio, come dono augurale (bonaman).
Gli emigrati in America dalla Val di Non, in particolare dal paese di Brez, lo consumano nella giornata in cui si ritrovano tutti assieme e lo hanno rinominato "Brezday" ("il giorno di quelli di Brez") in ricordo della loro terra d’origine.