AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Caprino

Formaggi (Caprini)
Trentino

Descrizione del prodotto
Formaggio a pasta semicotta, a latte intero, pastorizzato, da pasto; pasta sostenuta, compatta, di colore bianco o paglierino; occhiatura rada, piccola, sparsa; crosta dura, liscia; forma cilindrica del diametro cm. 19-21, altezza dello scalzo cm. 6-9; peso della forma variabile da 2 a 3 kg.; pronto per il consumo dopo 15-20 giorni.

 

Zona di produzione: Tutto il territorio provinciale

 

Cenni storici e curiosità
Le capre sono allevate da sempre in tutti i paesi delle Alpi. Il latte prodotto un tempo era tradizionalmente lavorato in casa e il formaggio prodotto utilizzato per l''autoconsumo. Dagli anni Trenta, a partire dal mese di febbraio fino a settembre, la quantità di latte prodotto superava l'autoconsumo; da qui la necessità della sua lavorazione in un caseificio di paese. È questo il caso di Predazzo, dove il caseificio sociale specializzato nella trasformazione di solo latte di capra è sopravvissuto fino all''inizio degli anni Settanta.
L'allevamento delle capre da latte, a partire dagli anni Sessanta, però, è andato diminuendo, fino quasi a scomparire. Da un decennio a questa parte, tale allevamento, invece, è ripreso con molto vigore con stalle anche di decine di capi, molto razionali e conseguentemente è ripresa la produzione di formaggi caprini a livello di singolo allevamento, ma soprattutto nei caseifici sociali di Cavalese (Val di Fiemme) e Fiavé (Valli Giudicarie).
Una testimonianza della presenza storica degli allevamenti di capra e della sua trasformazione in formaggi di capra e misti capra-vacca è riportata in un articolo dell'"Almanacco agrario" del 1926.