AgriturismiUmbria.Net
Agriturismi, B&B e Case vacanza

Pere antiche trentine

Frutta (Frutta fresca)
Trentino

Descrizione del prodotto
Frutto di diverse varietà (cultivar), sia autoctone che non, provenienti dal Pirus communis ed in minima parte dal Pirus nivalis, che vengono distinte, a seconda dell’uso commestibile prevalente, in pere da tavola, pere da cuocere e pere da sidro.

 

Zona di produzione: Alta Valsugana, Valle dell’Adige, Valle di Non, Valle di Sole

 

Cenni storici e curiosità
La presenza antica del pero in Trentino è testimoniata da numerosi esemplari plurisecolari, fra i quali, certamente il più antico, della veneranda età di circa trecentocinquanta anni, si trova nel centro storico di Sarnonico, in Alta Valle di Non, a m 970 s.l.m., della varietà “Spina Carpi”, e produce regolarmente 8 –10 quintali di pere all’anno.
Ai tempi di Napoleone v’erano ancora numerose varietà locali, oggi quasi tutte scomparse. Si citano: bergamotte, zignole, papali, baizpier, brutte e buone, lunghe – fra le estive – e da signor, ruggini, buon cristian – fra le invernali.
E’ comunque verso il 1870 che iniziano le coltivazioni a scopo commerciale.